simboli Illustrator

In questa guida scoprirai cosa sono i Simboli di Illustrator, a che cosa servono e soprattutto perché il loro utilizzo può consentirti di risparmiare tempo e ridurre in maniera considerevole le dimensioni dei file. Imparerai inoltre la differenza fra Simboli statici e dinamici.

Insomma, sei pronto? Iniziamo!

 

Che cosa sono e a cosa servono i simboli in Illustrator?

I simboli di Illustrator sono semplicemente oggetti grafici che possono essere replicati più volte all’interno dello stesso documento.

Ok Marco, anche con il procedimento “copia e incolla” posso duplicare facilmente uno o più oggetti.

Vedi, la verità è questa: più un disegno vettoriale è complesso, maggiore sarà il peso del documento.

Mi spiego: se tu dovessi ripetere centinaia di volte un fiore in una o più tavole da disegno, tramite il classico “copia e incolla”, finiresti con il generare un file dalle dimensioni abnormi e difficile da gestire, soprattutto se l’elemento vettoriale è articolato o presenta molte texture, effetti o ombre.

 

Quindi, qual è la soluzione?

Anziché procedere con il copiare ed incollare l’elemento desiderato, ti conviene convertire l’elemento in un simbolo.

Come?

Ti basta espandere il Pannello Simboli (Finestra>Simboli) e trascinarvi all’interno l’oggetto in questione.

Pannello Simboli Illustrator

 

Niente di più semplice 🙂

Sfruttando il simbolo appena creato, puoi aggiungere sulla tavola da disegno più istanze, senza ripetere effettivamente più volte il disegno principale.

Ogni istanza ottenuta è collegata direttamente al pannello Simboli, il che significa che qualsiasi modifica andrai ad applicare al simbolo originale, verrà replicata su tutte le istanze della pagina.

Chiaro, ma facciamo un passo indietro e vediamo step by step come creare un nuovo simbolo.

 

Come ti ho detto poc’anzi, per creare un simbolo ti basta trascinare l’oggetto all’interno del relativo pannello.

A questo punto, appare la finestra relativa alle opzioni del nuovo simbolo:

Opzioni Nuovo Simbolo Illustrator

In prima battuta puoi assegnare un nome al tuo simbolo.

Subito sotto, puoi definire in che modo il simbolo dovrà essere esportato (Clip Filmato o Grafica). Questa opzione è utile solo in caso di esportazione nel formato SWF per Flash.

L’opzione Tipo di Simboli ti permette di specificare se il simbolo dovrà essere di tipo statico o dinamico.

 

Sai qual è la differenza?

Innanzitutto, cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche di un simbolo di tipo statico.

Abbiamo detto che un simbolo è un elemento grafico che può essere riutilizzato più volte all’interno di un progetto.

Il simbolo statico, dopo essere stato registrato all’interno dell’apposito pannello, può essere impiegato più volte in un progetto tramite istanza. Nel momento in cui il simboli statico Mastro (ovvero quello principale) viene editato (per editarlo basta un doppio clic sul simbolo nel pannello), tutte le istanze subiscono la medesima modifica.

Simbolio Statici

E fin qui tutto chiaro no?

 

La potenza dei simboli dinamici di Illustrator

Cerchiamo adesso di comprendere le caratteristiche di un simbolo di tipo dinamico.

Supponi di voler riprodurre più volte lo stesso simbolo all’interno di una tavola, ma cambiando i colori di alcune istanze.

Simboli Dinamici Illustrator

La funzione “simboli dinamici” accresce ulteriormente le potenza dei simboli consentendo di editare l’aspetto delle istanze pur mantenendo intatta la relazione con il simbolo Mastro. A livello di aspetto, puoi modificare colori, sfumature e pattern.

 

Ti dimostro, tramite un rapido esempio, il funzionamento dei simboli dinamici.

#1 Creo un nuovo Simbolo Dinamico a partire da un fiore vettoriale.

Simboli illustrator

#2 Inserisco nella tavola qualche istanza del simbolo.

 

#3 Attivo lo strumento di selezione diretta, seleziono il tracciato centrale di un’istanza e cambio il colore.

 

Simboli

Puoi notare che modificando l’aspetto di un’istanza, la variazione non influisce sulla relazione con il simbolo principale e l’aspetto degli altri simboli posizionati sulla tavola resta invariato.

È questa la vera potenza dei simboli dinamici: poter modificare l’aspetto delle istanze (solo a livello di colore e non di forma), senza interrompere il collegamento al simbolo Mastro.

Se invece desideri modificare la forma del simbolo (passando da un quadrato ad un cerchio, ad esempio) e quindi di tutte le istanze, dovrai agire direttamente sull’elemento Mastro facendo un doppio clic su quest’ultimo nel pannello Simboli.

i simboli di Illustrator

Avere la possibilità di ripetere un elemento vettoriale sfruttando la funzione simboli, diventa indispensabile, in quanto ti permette di sfruttare le istanze di un oggetto Mastro e di conseguenza ridurre in maniera considerevole le dimensioni di un file.

 

Riepilogando, perchè dovresti utilizzare i simboli in Illustrator?

  • Per replicare rapidamente un oggetto (puoi eventualmente utilizzare il comodo strumento Bomboletta Simboli per spruzzare letteralmente le istanze e aggiungere contemporaneamente numerosi oggetti identici sulle tavole di disegno);
  • Per risparmiare tempo e ridurre le dimensioni di un documento;
  • Per modificare rapidamente la forma o il colore di più elementi presenti in un documento.

 

A presto

Marco

 

PS: sarei veramente contento se tu lasciassi un commento con qualche feedback qui sotto il post.

A te prende un minuto del tuo tempo, per me è fonte di grande soddisfazione